Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

18 ottobre 2009

PROSSIMO PALLONE D'ORO?


Sono arcisicuro: l'Olimpico di Torino ha consacrato definitivamente un nuovo, grande campione del calcio nevrotico di oggi. E' montenegrino, compirà 20 anni a novembre e l'infallibile fiuto di Pantaleo Corvino lo ha assicurato chissà per quanti anni alla corte dei Della Valle a Firenze. Stefan Jovetic è seconda punta dal tocco sublime, finte e controfinte manderebbero in tilt qualsiasi difensore, non solo il pur scafato duo Chiellini-Cannavaro di ieri sera! Travolgente la sua azione con l'assist confezionato come un cuneese al rhum a Vargas nell'1-0 di ieri. Ma è la sua presenza costante nella manovra offensiva costruita con certosina precisione da Cesare Prandelli, per me il miglior allenatore italiano, a stupire. Corre senza palla, giostra da una fascia all'altra e si accentra appena sente di poter colpire con uno dei suoi dolci tiri. Dicono che Lionel Messi, oggi, sia inarrivabile: ebbene io scommetto la mia modesta reputazione, invece, su Stefan. Fra un paio di stagioni lo vedremo a Parigi, sotto le feste natalizie, pronto a ritirare il più ambito trofeo per un giocatore di calcio. Il Pallone d'Oro è alla sua portata: ovviamente non lo potrà far suo restando a Firenze! Vedrete che per Corvino, un tipaccio capace di vendere un onesto faticatore del centrocampo come Felipe Melo a 25 milioni alla Juve, Jovetic sarà la gallina dalle uova d'oro!

Nessun commento: