Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

13 gennaio 2009

JAN PALACH: EROE SENZA FRONTIERE!


Venerdì prossimo saranno 40 anni che ci ha lasciato. Di fronte ai carri armati dell'Unione Sovietica, giunti nella sua Praga per invadere la sua patria, Jan non ebbe esitazioni: si tolse la vita piuttosto che accettare il ritorno alla schiavitù della sua gente. Il sacrificio di quest'uomo è la testimonianza estrema del concetto di Libertà. Palach era una persona consapevole di appartenere a una nazione con una precisa identità culturale che voleva rendersi indipendente dal blocco sovietico. Si era illuso, in un primo momento, che la volontà popolare avrebbe spazzato via la crudele repressione delle forze armate sovietiche.
Poi, avendo compreso che i tempi non erano ancora maturi per lo scardinamento del duopolio Patto Atlantico-URSS ed Est Europa, decise il gesto estremo: la sua morte rappresenta, a distanza di tempo, la ribellione dell'uomo alla logica aberrante della Politica. Ci sarebbe voluto il 1989 e il crollo del Muro di Berlino per realizzare il suo sogno: ora e sempre siamo tutti con te, Jan, il tuo sacrificio ci ha reso più liberi, davvero!

Nessun commento: