Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

20 febbraio 2006

VENT'ANNI IN ROSSONERO: GRAZIE, SILVIO, MA ...



Caro Silvio,
sono vent'anni oggi che sei il nostro Presidente! Me lo ricordo come fosse ieri, il giorno del tuo insediamento! La triste coppia formata da un ladruncolo vicentino, scappato poi in Sudafrica come un Gaucci dei tempi odierni, e da un ex grande campione, incapace di distinguere un protesto da una protesta, stava per cancellare il tuo, il nostro squadrone dal pianeta calcio.
Ebbene tu, comparso improvvisamente dal nulla, ci hai salvati, dopo le tante chiacchiere inutili del bel mondo meneghino dell'alta finanza, dal fallimento del titolo sportivo e dall'umiliazione infinita dell'Interregionale.
Poi ti sei rimboccato le maniche e hai letteralmente inventato il calcio moderno, adrenalinico e fantasioso come te, alla faccia dello scetticismo generale dei biechi conservatori benpensanti di tutte le parrocchie, calcistiche e non.
In ultimo la maledetta politica ti ha distratto, poco per volta sempre più, dalla tua creatura calcistica: che peccato, per il Milan che ha momentaneamente perso un suo grande protagonista, e per la politica, incasinata sempre più dal tuo maledetto vizio di crederti una via di mezzo fra Napoleone Bonaparte e Alcide De Gasperi, un inutile erede della vecchia e irripetibile DC, un provetto innovatore che si è fatto irretire da Roma capitale come un cumenda baluba qualsiasi.
Sono comunque venti anni bellissimi, i tuoi e nostri in rossonero, forse irripetibili per quantità e qualità di trofei sportivi vinti: in sette milioni sparsi ormai in tutto il mondo ti abbiamo applaudito e ti applaudiamo ancora, caro Presidente del Milan Silvio Berlusconi!
Ora, però, devi scegliere cosa fartene del tuo e nostro squadrone: vuoi continuare a delegare tutto a persone che non hanno più la competenza e la passione necessaria per restare al passo coi tempi? Oppure, è questo sarebbe ancor più grave per te e per noi, vuoi lasciare in mano il Milan a persone che dimostrano di non meritare la tua fiducia?
Padronissimo di continuare a farlo, caro Silvio, dato che il padrone del Milan sei sempre tu!
Vorrà dire, però, che noi tifosi rossoneri avremo davanti a noi un futuro sempre meno brillante e sempre più incerto. Vorrà dire che ci accontenteremo di quel che il Fato, o l'incapacità altrui, ci concederà di vincere, in Italia o in Europa.
Io, comunque, confido ancora nel tuo sempre maggior disgusto per la politica, arte per cui non sei per niente tagliato, e nella tua sete infinita di vittorie e nel buon senso che ti ha dato tanti successi imprenditoriali.
Buon compleanno di cuore dal tuo sempre affezionatissimo tifoso rossonero Renato!

Nessun commento: