Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

07 febbraio 2006

LO SPIRITO OLIMPICO DI FASSINO



''Le Olimpiadi sono un evento seguito e atteso da miliardi di persone, si fanno dal 1896, non sono disegno perverso nato di recente e sono un fattore di arricchimento culturale e anche economico. E' un'occasione che offre un salto di qualità nei servizi che vengono offerti ai cittadini e possono cambiare il volto di una città.
Ad esempio per quanto riguarda la metropolitana di Torino, attesa da decenni, da quando io, nel 1975 ero consigliere comunale, e che forse senza Olimpiadi non avremmo avuto neanche nel 2006''.
Nulla da dire su questa dichiarazione, che condivido nella sostanza, del presidente dei DS Piero Fassino: qualcuno lo avvisi solamente che la suddetta metropolitana, a tutt’oggi, percorre la bellezza di 4 chilometri fra Torino e Collegno, anche se in un unico senso di marcia.
Non è assolutamente corretto, quindi, dichiarare ai quattro venti che i torinesi, grazie alle Olimpiadi invernali, godano della nuova metropolitana. Presente e futuro non sono certo dei semplici modus vivendi, ma realtà incontestabili.
Come, per esempio, le incredibili scomodità patite da noi residenti effettivi – e lei, caro onorevole, dimostra di non esserlo – e che non hanno dato frutti concreti, malgrado l’evento olimpico sia ormai alle porte.
Così, con buona pace dello spirito davvero olimpico del buon Fassino, il traffico della nostra bella città si svolgerà, almeno per i prossimi tre o quattro anni ancora, in superficie per un buon 90%.
Un bell’esempio, vero onorevole, di cosa la sinistra italiana intenda per “grandi opere”!

Nessun commento: