Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

02 marzo 2005

CHI ERA JOHN BARLEYCORN?

C'erano tre uomini che venivano da occidente, per tentare la fortuna
e questi tre uomini fecero un solenne voto:
John Barleycorn deve morire!
Loro avevano arato, avevano seminato, loro l'avevano ficcato nel terreno
e avevano gettato zolle di terra sulla sua testa
e questi tre uomini fecero un solenne voto:
John Barleycorn morirà!
Lo lasciarono giacere per un tempo molto lungo, fino a che scese la pioggia dal cielo
e il piccolo sir John tirò fuori la sua testa e lasciò tutti stupiti.
Loro l'avevano lasciato steso fino al giorno di mezza estate e fino ad allora lui era sembrato pallido e smorto.
Al piccolo sir John crebbe una lunga, lunga barba e così divenne un uomo
Loro avevano assoldato uomini con falci veramente affilate per tagliargli via il collo
l'avevano avvolto e legato tutto attorno, trattandolo nel modo più brutale.
Loro avevano assoldato uomini con i loro forconi affilati che l'avevano conficcato nella terra
e il caricatore lo trattò peggio di tutti
perché lo legò al carro.
E andarono con il carro tutto intorno al campo finché arrivarono al granaio
e fecero un solenne giuramento sul povero John Barleycorn.
Assoldarono uomini con bastoni uncinati per strappargli via la pelle dalle ossa
e il mugnaio lo trattò peggio di tutti
perché lo pressò tra due pietre.
E il piccolo sir John con la sua botte di noce e la sua acquavite nel bicchiere
dimostrò che era l'uomo più forte, dopo tutto!
E il cacciatore non può suonare il suo corno così forte per cacciare la volpe.
Nè lo stagnaio può riparare un bricco o una pentola senza un piccolo sorso di grano d'orzo, frutto di John Barleycorn!*

*Traduzione italiana di una ballata popolare scozzese portata al successo dai TRAFFIC di Steve Winwood e Jim Capaldi nel lontano 1972. Ma chi era veramente questo John Barleycorn?

Nessun commento: