Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

20 marzo 2004

A VIGEVANO, A VIGEVANO!

Nel cuore della Lomellina, la pianura sembra sconfinata mentre inanelliamo strade e stradine attraverso le mitiche risaie: la nebbia ci ha risparmiato, anche stavolta!
A Vigevano una piazza è lì, tranquilla, ad attendere il nostro stupore immutabile nel tempo.
A qualsiasi età uno la scopra, le condizioni metereologiche non hanno importanza: Piazza Ducale, attorniata dalle mura viscontee, comunica gioia di vivere per la sua apparentemente inspiegabile bellezza.
I Visconti fecero di Vigevano la propria capitale nel secolo XV, agli albori del Rinascimento questa città visse il massimo del suo splendore economico ed artistico.
Camminando sul pavè rossastro lo sguardo attento si posa su case, uffici e negozi che circondano questa piazza letteralmente fuori dal tempo.
Esattamente a metà strada fra Torino e Milano, metropoli tentacolari che alle volte sono frullatori incessanti delle nostre povere anime, Piazza Ducale è l’isola ideale di noi naufraghi del postmoderno.
Il miracolo di sentirsi finalmente bene in mezzo a cose belle è Dio stesso che si manifesta attraverso la testimonianza incontestabile dell’opera dell’uomo.
Ci viene quasi voglia di esclamare, come fece nell’Ottocento il grande Stendhal: “A Piazza Ducale mi sento sempre come a casa mia!”.

Nessun commento: