Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

15 gennaio 2004

SE LA SINISTRA FOSSE AL GOVERNO …

Sorrido sempre di cuore alle improvvise manifestazioni di gioia di
tutti coloro che, nell'abbandono traumatico della scena politica di
Berlusconi, vedono la panacea per tutti i mali d'Italia.
Poveri illusi! Ancora questa gente non capisce che il nostro sistema
paese sconta le gravi sconcezze di un'amministrazione pubblica fra
le più antiquate del globo terracqueo.
Altro che prendersela con l'attuale premier: nemmeno Prodi al suo
posto potrebbe fare qualcosa di più!
Piuttosto noto sbigottito che 10 anni di processi AD PERSONAM che ci
hanno fatto conoscere contesse al limite della bancarotta e pentiti
di dubbia credibilità non sono riusciti a rovesciare questo
governo.
Sarà che al Quirinale non siede più l'ex presidente della
Commissione parlamentare sullo scandalo Irpinia? Qualcuno ha mai
pensato di chiedere a questo bel tomo in che rapporti fosse con il
bancarottiere Tanzi o con i suoi sodali del SISDE? Mah, forse a
sinistra qualcuno dovrebbe fare un bel mea culpa, altro che giro-
giro-tondo attorno al loro, di mondo!!!
Un mondo dove l'omologazione sociale e culturale verso il basso
diventerebbe regola del vivere quotidiano, dove la criminalità
tornerebbe a livelli stratosferici perché, si sa, a sinistra
bisogna essere buoni e giustificare tutti.
Un mondo dove i magistrati sono intoccabili, possono sbagliare senza
dover rendere conto a nessuno dei loro errori, dove i tranvieri che
fanno scioperi selvaggi possono mettere in ginocchio tranquillamente
una città come Milano senza vergognarsi del fatto che il 95% di loro
guadagna mediamente 1.600 euro al mese!
Benvenuti nell'Italia della nuova sinistra, tutta pace,
allegria forzata e soprattutto ... MANCANZA DI SENSO DEL DOVERE, DI
RISPETTO E DI RESPONSABILITA'!!!
Brindate pure al nano malefico, cari guitti girotondini, ma fate attenzione
che il calice non vi vada di traverso se, e soprattutto, quando
saranno i vostri amati Prodi, Rutelli, D'Alema e Diliberto vari a
guidare la giostra sgangherata della mia, e in fondo anche un po'
vostra, povera patria!!!

Nessun commento: