Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

12 ottobre 2003

IL SILENZIO DI MARONI

“Passa un giorno, passa l’altro, più non passa il prode Anselmo” così recitava il ritornello di una poesia malamente imparata ai tempi del ginnasio.
Mi ritorna in mente oggi, a proposito del silenzio imbarazzato in cui Bobo Maroni, ministro del Lavoro iscritto alla Lega Nord, si è trincerato di fronte alla polemica sul voto agl’immigrati.
Nessuno, forse nemmeno il diretto interessato, sa quale sarà il suo destino: seguirà il richiamo del branco padano, da cui proviene oppure la cosiddetta Riforma Biagi lo convincerà a schierarsi al fianco di Gianfranco Fini?
Nel primo caso, la scena politica perderebbe un promettente riformista di stampo neoliberale, mentre la gens padana riabbraccerebbe l’uomo ombra del Senatur.
Nel secondo caso … il nostro farebbe meglio, per coerenza, a uscire subito dalla Lega Nord: poi, come neoriformista, comincerebbe ad essere finalmente più credibile!

Nessun commento: