Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

26 novembre 2004

PROCESSO JUVE: PAGA AGRICOLA, E GLI ALTRI?

A Torino il medico sociale della Juventus, Riccardo Agricola, e' stato condannato oggi a 1 anno e 10 mesi per frode sportiva perché riconosciuto colpevole (compreso l'uso di Epo) di somministrazione di farmaci in modo pericoloso per la salute. Il medico e' stato interdetto dalla professione per la durata della pena, ma anche ottenuto la sospensione condizionale.
Assolto invece da tutti i reati contestati l'amministratore delegato Antonio Giraudo: l’amministratore delegato all’epoca dei fatti – dal 1994 al 1998 - della Juve per il tribunale poteva non essere al corrente dei reati commessi dallo staff sanitario che lui stesso pagava.
Quindi né lui, né i vari Bettega, Moggi e soprattutto l’attuale trainer della Nazionale, Marcello Lippi, sarebbero stati al corrente di questo scandalo.
Pare a questo punto scongiurata la revoca per frode sportiva dei titoli vinti dal club torinese in quell’oscuro periodo fatto di flebo, pasticche e beveroni consumati all’ombra dello spogliatoio del vecchio stadio Comunale di Via Filadelfia.
Ne siamo sinceramente contenti per i milioni di tifosi bianconeri, già pronti ad arrampicarsi sugli specchi in caso di condanna della loro onorata società.
A loro va un’unica domanda: perché non preparate una maxi-richiesta di danni da presentarsi in caso di condanna effettiva al mostro dottor Agricola?
Chi li ripagherà infatti dagli sfottò tutt’altro che simpatici che, da qui all’eternità, ogni sportivo immune dal virus zebroide – per fortuna la maggioranza in Italia e nel mondo! – potrà tranquillamente rivolgere loro ad ogni piè sospinto?
Finito un processo, se ne riapriranno tanti altri ad personam: di calcio rischiate di non parlare più! Davvero non vorrei essere nei vostri panni dopo la sentenza odierna, amici bianconeri!

Nessun commento: