Amazon MP3 Clips

Distintivo di Facebook

Profilo Facebook di Renato Tubere

01 dicembre 2003

CATTOLICI? PER CONVINZIONE, NON PER TRADIZIONE!

Si sta diffondendo un luogo comune fra molti intellettuali cosiddetti laicisti: che la quasi totalità degli appartenenti a un credo lo sia per tradizione, e non per scelta personale.
E’ una topica colossale, secondo me, dovuta alla ben nota avversione di costoro con la gente comune, quella che prende i tram tutti i giorni, o passa le sue serate davanti al teleschermo di casa smoccolando contro i divi del momento.
Il popolo italiano è strano, incoerente e voltagabbana? Forse sì, quando si parla di politica, di usi e costumi, di mancanza di senso civico.
Ma quando è in gioco il capitolo fede – ed il recente episodio del crocifisso di Offena lo dimostra – la stragrande maggioranza degli abitanti della penisola difende coraggiosamente le proprie radici cattoliche dall’assalto degl’imbecilli di ogni razza e paese.
Certo, Lepanto o Poitiers, luoghi dove si svolsero nei secoli scorsi battaglie decisive per la fede cattolica, sono lontane anni luce dagli attuali episodi d’intolleranza.
Ma, in fondo a molte anime, c’è sempre intatto l’orgoglio di seguire l’esempio di Gesù Cristo, uomo fra gli uomini.
E le parole di perdono della vedova Coletta, rivolte ai feddayn che le avevano appena trucidato il marito in Iraq, ci fanno ben sperare in un mondo migliore dell’attuale.

Nessun commento: